Esordisce col botto Blindspot leggete la recensione del primo e secondo episodio

Ha esordito lo scorso 21 Settembre sul canale statunitense NBC , Blindspot , facendo il pieno di ascolti, 10,6 milioni di telespettatori per il pilot.

Questi numeri sono bastati alla NBC per confermare lo show sulla rete e ordinare alla produzioni altri 9 episodi, permettendo così di arrivare ad una stagione che conti 22 episodi totali.

Si è trattato del miglior debutto di una nuova serie, per il canale americano, dai tempi dell’esordio di Blacklist.

Blindspot - Jaimie Alexander

Blindspot – Jaimie Alexander

 

Non abbiamo ancora ben capito se si tratti di un thriller, di un poliziesco o di cosa….

sappiamo dalle varie sinossi lette, che si sente odore di complotto internazionale, di adrenalina, di azione e tutto ha inizio da un borsone chiuso e lasciato senza motivo (apparentemente) a New York in Time Square.

All’interno c’è una donna completamente nuda e ricoperta di misteriosi tatuaggi (Jaimie Alexander, la quale passa dalle 2 alle 3 ore al trucco per ricoprirsi il corpo di quei simboli così importanti per la serie) che si risveglia senza ricordare nulla della propria identità.

Tra i tantissimi tatuaggi che le ricoprono il corpo , ce n’é uno in particolare che riporta il nome dell’agente dell’ FBI, Kurt Weller (Sullivan Stapleton).

Weller e la sua squadra iniziano così ad indagare per decifrare i numerosi tatuaggi per cercare di risalire all’identità della donna e risolvere i misteri a lei legati.

  Personaggi ed interpreti:

Se avete iniziato a seguire la quanto pare “fortunata serie” , vi raccomandiamo di leggere la recensione del pilot e del secondo episodio, a cura delle nostre amiche di parole pelate!